Manuela, un successo fortemente voluto (in Italia)!

Abbiamo intervistato per voi Manuela che ci scrive dall’Italia raccontandoci come è riuscita a raggiungere sempre ottimi risultati nonostante la crisi. La ringrazio tantissimo per la disponibilità! Roberta

Ciao Manuela. Intanto ti ringraziamo per quest’intervista. Raccontaci brevemente chi sei e da dove arrivi.

Ciao Roby! Grazie per aver richiesto il mio piccolo contributo al tuo blog. Sono Manuela Galliè 35 anni di origine più o meno abruzzese (Roseto Degli Abruzzi), genitori tutti e due impiegati, giusto per far capire il contesto e fratello emigrato a Lille, in Francia, da quasi 3 anni, ma non gli chiedere interviste perchè non sa scrivere :-D.

Chi ti conosce sa che hai girato l’Ítalia lavorando. Come hai fatto a trovare sempre un’occupazione a discapito della crisi?

Diciamo che l’incoscienza della gioventù mi ha aiutata oltre ad un pò di fortuna, ti racconto solo un piccolo aneddoto: quando ho fatto il primo colloquio a Catania per Max Mara, appena finito, sono dovuta rientrare in macchina dal cofano, avevo le maniglie della macchina rotte e, non avendo soldi per ripararle, potevo salirci solo così, sicuramente  la psicologa che mi ha fatto il colloquio non mi ha vista, considerando che alla fine ha scelto me :-) L’esperienza e la faccia tosta hanno fatto la differenza invece quando sono diventata direttore del negozio Stradivarius a Catania, Pescara, Ancona e poi Porta di Roma…credo che il non piangersi addosso sia fondamentale.

Cosa pensi del motto che accomuna moltissimi italiani oggi, e cioe’ “lasciare l’Italia e’ l’unica soluzione”…?

Quando sento dire che l’unica cosa da fare è espatriare non entro in merito nei pensieri, vita ed esigenze delle altre persone, non avendo vissuto la loro vita, però ho sempre fortemente creduto che volere è potere, di conseguenza corciatevi le maniche e partite se davvero credete sia la cosa giusta, lamentarsi e basta non serve.

Ti e’ venuta mai la voglia di espatriare? E se si, perche’ non l’hai mai fatto?

Mi piace tantissimo viaggiare, per me è fondamentale, e dalle mie esperienze ho concluso che l’unico posto dove potrei emigrare fuori Italia sarebbe il Giappone, ma considerando che ho un rapporto estremamente conflittuale con le lingue…figurati il giapponese…te l’immagini?? Lingue a parte so benissimo cosa vuol dire integrarsi e vivere in un posto a 1000 km dal tuo luogo di nascita con gente nuova e sconosciuta, quindi dopo dieci anni da girovaga mi è decisamente passata la voglia.

Manuela (destra) ed Elisabetta ieri
Manuela (destra) ed Elisabetta ieri

Conosci molti giovani che vivono in varie parti d’Italia, trovi che siano tutti rassegnati ad una vita senza futuro?

Purtroppo molti si. Non credo assolutamente che siano destinati ad una vita senza lavoro, credo tuttavia che bisognerebbe fare qualcosa e non solo lamentarsi..so che il periodo è duro anzi durissimo, ma credo fortemente nel porsi obbiettivi chiari, ponderati e nella possibilità di raggiungerli con costanza e sacrificio.

Che consiglio daresti a chi decide di rimanere in Italia? Qual’e’ la chiave del tuo successo?

Consigli mi pare ne abbia già dati abbastanza non credi? Considerando che io non ho mai seguito quelli di nessuno! Dopo dieci anni io ho deciso di tornare a casa a farmi stringere dalla mia famiglia, dai miei amici e dalle mie radici. Qui a Roseto ho avuto la fantastica possibilità di progettare e poter realizzare, insieme alla mia fantastica socia Elisabetta, il sogno che ho sempre avuto, aprire un negozio tutto nostro, Brucaliffo (vedi qui), vendiamo scarpe da bimbi, l’idea vincente è stata di Betta e devo dire che i primi risultati sono davvero soddisfacenti. Certo, i sacrifici sono tanti ed i tempi sono molto duri, ma la volontà, la perseveranza e l’esperienza siamo sicure che daranno i loro frutti. Come si dice? Crederci Sempre mollare mai!

Manuela (sinistra) ed Elisabetta oggi
Manuela (sinistra) ed Elisabetta oggi

Quest’ultima foto, secondo me, racchiude tutta l’energia e la voglia di vivere e di riuscire di queste due giovani donne!!! Spero possano essere di incoraggiamento per tanti! Roberta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *