Non lasciare che gli altri ti dicano chi sei

La vita è troppo breve per sprecarla a realizzare

i sogni degli altri. (Oscar Wilde)

Capita a tutti nella vita, anche più di una volta, di concedersi completamente a qualcuno. Che si tratti di amicizia, di un rapporto sentimentale o di una figura che si propone come “guida”, tutti prima o poi abbandoniamo la corazza e ci mostriamo per come realmente siamo.

Mettiamo a nudo debolezze, difetti, sogni, speranze. Mostriamo la parte migliore di noi stessi ma anche la peggiore a chi ha meritato la nostra fiducia, a chi sarebbe sempre stato pronto a difenderci in ogni caso, perché ci ammira (così diceva), perché ci ama (così diceva), perché ci stima (così diceva), perché vorrebbe avere il nostro stesso spirito (così diceva).

pianoforte x vitaPoi un bel giorno succede che, all’improvviso, una di quelle persone cambia rotta, così, seguendo il vento come farebbe una vecchia bandiera. Le qualità che maggiormente apprezzava in te diventano le caratteristiche che più odia e te le sputa in faccia con una convinzione che lascia senza fiato.

La conseguenza logica per chi subisce questo vomito inaspettato è la momentanea perdita di stabilità sotto i piedi. Avevamo trovato in un’altra persona la conferma delle nostre qualità, un punto su cui fare leva per sentirci davvero padroni della nostra vita. Quel “sei una merda” al posto di “sei un/a grande” capovolge persino la visione che noi stessi avevamo, ci viene subito un forte dubbio che urla insistente nella testa “Ma sono davvero una merda?”.

La vita è una processione. Chi è lento la trova troppo veloce e si fa da parte; chi è veloce la trova lenta e si fa da parte. (Khalil Gibran)

Ecco, non fatelo, non permettete a nessuno di vanificare i vostri sforzi tradendo laper-essere-felici-ci-vuole-coraggio vostra fiducia. Non permettete che un altro stabilisca quanto realmente valete. Ciò che siete, ciò che avete fatto, ciò che meritate non cambierà. Il vento soffierà altre mille e mille volte, le persone cambieranno volti, storpieranno le parole, spesso invidieranno la forza che avete dentro.

Siate padroni del vostro destino in ogni momento, anche quando qualcuno dirà merda a voi per evitare di guardare la merda vera, quella che gli si ripropone ogni mattina guardandosi allo specchio.

La vita è un pendolo i cui movimenti che oscillano tra l’anarchia e la tirannia sono alimentati da illusioni perennemente rinnovate. (Albert Einstain)

 

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*