Quel giorno che in Germania osai chiedere dei tovaglioli!


“A casa di mia mamma ogni cosa che sta ferma c’ha il centrino. A mia nonna gli è venuta una paresi: le hanno messo il centrino.” Enrico Brignano


A breve scoprirò quali sono le differenze tra le nostre abitudini e quelle austriache, nel frattempo mi diverto pensando a tutte le cose che ci sono capitate in Germania, i primi periodi che eravamo lì. A differenza di altre persone, noi abbiamo avuto la possibilità di vivere per due anni solamente tra tedeschi, scoprendo e (a volte) assorbendo le loro abitudini.

Immagine presa da internet
Immagine presa da internet

Ricordo il primo pranzo nella casa in cui abitavamo con dei parenti teutonici. Per l’occasione quel giorno decisero di mangiare seduti a tavola (evento raro). Solitamente usavano afferrare qualcosa dal frigorifero rientrando da lavoro e mangiare in tutta fretta seduti sul divano davanti alla tv, un po’ come nei film americani. Spesso e volentieri prendevano qualcosa nel Kebab vicino casa, per evitare di perder tempo ad infilare un paio di fette di prosciutto dentro il pane. Qualche volta ho provato anche io uno di qui contenitori stracolmi di schifezze, devo ammettere che erano libidinosi e digeribili in soli 20 giorni! Ecco una foto che ho fatto in una di quelle occasioni…omg non posso guardarlo, mi vien fame ahah…

Kebab

Tornando al primo pranzo ufficiale, hanno apparecchiato mettendo delle tovagliette di plastica sulla tavola. Poi bicchieri, posate e da bere. Ad un certo punto ho chiesto dove potevo trovare i tovaglioli. I tovaglioli? A che servono? Per metterli a tavola spiego io. Mi guardano perplessi e iniziano a farfugliare qualcosa. Dopo qualche secondo mi dicono di provare a guardare nel mobiletto in fondo a destra, in basso. Lì dovrebbero esserci dei tovaglioli.

Immagine presa da internet
Immagine presa da internet

Apro, guardo in basso e li vedo. Due confezioni (una aperta una ancora chiusa) di tovaglioli natalizi, spessi e colorati. Abbiamo usato quelli, in realtà solo noi, perché a loro basta passare pollice e indice nel contorno labbra e tutto è risolto, senza spreco di carta. Da quel giorno capimmo che i tedeschi non usano i tovaglioli. Sarei curiosa di sapere se è così in tutta la Germania o se in alcune zone invece è un’usanza che esiste e resiste. Se avete news scrivetele pure nei commenti qui sotto! Alla prossima! Roberta 🙂


“È dura per me seguire tutti questi cambiamenti di usi e costumi. Mi ricordo ancora di quando l’aria era pulita e il sesso era sporco!” George Burns


14 commenti

  1. Io ho vissuto in Cina e anche lì, nei veri ristoranti cinesi, ti posso dire che i tovaglioli non esistono… devi sempre sperare di avere fazzolettini in borsa! 🙂 alcuni ristoranti proprio non sanno cosa siano… 😉

  2. Infatti la mia esperienza è casalinga… 😉 Visto che molti di voi non hanno la possibilità di vivere a stretto contatto con i tedeschi, ho trovato carina l’idea di farvi sapere che abitudini hanno. In fondo…se viviamo all’estero dobbiamo anche approfondire le tradizioni della popolazione locale…o no? 🙂

  3. veramente io vedo salviette dappertutto, nei bar, in panetteria, alla mensa. Non so cosa facciano i tedeschi a casa loro, ma di quello mi disinteresso. Fuori casa trovo tutti i tovaglioli che mi servono, in abbondanza

  4. haha Mia madre odia e odiava i tovaglioli, lo sapevo che c’era qualcosa di teutonico in lei LOL
    Io in casa li uso e mia suocera anche… quindi boh non saprei che dirti riguardo alle usanze locali inglesi… nei ristoranti e pubs portano i tovaglioli e nei self services li prendi da solo… Francamente non ci ho mai fatto caso!! 😀

  5. Anche perché non solo non usano pulirsi nella tovaglia, ma non usano proprio la tovaglia! 🙂

  6. E’ vero. Non usano i tovaglioli per un motivo molto semplice. E’ rimasta l’usanza medievale, quando per pulirsi si utilizzava la tovaglia messa sul tavolo. Anticamente anche nelle locande ci si puliva sulla tovaglia copri-tavolo dopo aver immerso le dita in un bicchiere con acqua profumata. Oggi per educazione si usa poco la tovaglia e molto le mani.

  7. ahahah io una volta ho usato quello che c’era dentro il bicchiere delle cannucce!!! Alla fine a casa ho risolto con lo scottex… 🙂

  8. Oh cavolo, speravo in un lieto fine del tipo “e per tovagliolo usano dei centrini inamidati con dei crauti”.
    Io temo di aver capito che anche in Francia sia così. I tovaglioli li trovo solo al reparto feste, ma quelli spessi mille veli. Ora all’ikea sono apparsi i monovelo che uso per tutti i giorni e quelli più carini per gli ospiti. Sarà il lavoro che ho fatto per tanti anni, ma non servo mai un bicchiere d’acqua senza un tovagliolo ripiegato.
    Nelle case francesi, solo rotoloni…
    Giovedì ero a colazione in un bel posticino dove avevo già notato che il tovagliolino è un optional. Mi servono la torta con un succo e mi arriva un tovagliolo. La mia amica torta e infuso, nulla. Secondo loro era da usare il tovagliolino messo sotto tra la teiera e il piattino. Glielo vogliamo dire che quello è decorativo ma anche per evitare di far cadere la teiera durante il trasporto?
    Da noi quella poca scelta di tovaglioli al super costa troppo, segno che c’è poca richiesta. E i fazzoletti per il naso? Io li compro all’estero, ma poi li dispenso al parco alle plurimamme che non ne hanno mai uno dietro.
    Facci sapere le abitudini austriache!
    Che dire…fosse solo il bidet a mancarci….

  9. Io abito in Baviera, nei pressi di Monaco.. e si, anche qui la i tovaglioli li compro praticamente solo io!!! E ti dirò di più: nelle gelaterie ti danno il senza il tovagliolino, e tutti lì felici a mangiare.. ti serve qualcosa per pulirti, dopo? Che sarà mai, ci sono le mani!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*