Tutti a dare consigli…ma i soldi?

I consigli ritenuti più saggi sono sempre quelli meno adatti alla nostra situazione.

(Luc de Clapiers de Vauvenargues)

Navigando in rete ci si imbatte sempre più spesso in consigli di ogni genere. C’è chi vi consiglia che posti nel mondo visitare, chi in quali alberghi figosissimi alloggiare, dove mangiare, cosa mangiare. Poi c’è chi consiglia di seguire i propri sogni sbattendosene delle responsabilità che si hanno, chi ti dice che non importa chi sei e cosa fai ma quello che vuoi. C’è chi vi mostra cosa fare nei fine settimana e chi ha suggerimenti per i vari ponti e festività.

Quello che però nessuno vi dice mai, e sarei felicissima di ricevere una smentita con la soluzione annessa, è…dove diamine dovete andare a prendere i soldi che vi servono per seguire questi consigli.

Non venitemi a dire che non servono soldi perché è un concetto che non trova mai riscontro nella realtà. Per viaggiare servono soldi. Sì, ci sono delle offerte a basso costo ma sempre in posti in cui non andreste mai o in periodi in cui il vostro titolare non vi darebbe le ferie, nemmeno sotto tortura. Prenotare sei mesi prima? Beato chi riesce a programmare con così largo anticipo senza dover attendere l’ok di qualcuno.

Facciamo finta che siamo riusciti a partire, ditemi dove e quando potremmo alloggiare in uno di quei posti fantasticabulosi senza dover vendere un rene. In bassa stagione dite? Cioè, quando non possiamo partire perché stiamo lavorando? Aridaje. Facciamo finta ancora una volta e immaginiamo di avere trovato da dormire. I suggerimenti scovati in rete sui luoghi da visitare sono davvero interessanti, fino a quando non vi cade lo sguardo sui prezzi dei vari ingressi, poi cadono direttamente gli occhi e le palle a terra. Li mortacci vostra, a una famiglia di quattro persone non basterebbe vendere un rene, uno dei quattro dovrebbe anche sacrificare almeno un polmone.

Nulla è più comune di una persona pronta a dar consigli e nulla più raro di una pronta a fornire aiuto.
(Voltaire)

Lascia tutto e viaggia in solitaria dove ti porta il cuore è uno dei consigli più in voga, e va bene per chi non ha vincoli. Molti però hanno figli, genitori anziani da accudire, responsabilità alle quali non ci si può sottrarre. Oppure…lascia il lavoro e occupati solo del tuo sogno! Ok, nel frattempo ci date voi qualcosa da mettere sulla tavola, i soldi per l’affitto, le bollette, etc?

Tutti a dare consigli...ma i soldi?

 

Per quanto belli possano sembrare, la maggior parte di questi consigli sono decisamente utopici, se non vi preoccupate di scrivere anche come si può, materialmente, seguirli. E questo per me non è uno sfogo ma una grande preoccupazione. La gigantesca montagna di suggerimenti per una vita felice rischia di franare, trascinandosi dietro i cadaveri di tutte le persone  che non possono seguirli e per questo covano insoddisfazione. Insoddisfazione che lievita, si espande ogni volta che si apre un articolo zeppo di contenuti elitari. Accade più o meno quello che succede con il bombardamento pubblicitario. Si creano bisogni, che spesso non hanno motivo di esistere, e la gente perde di vista la piacevolezza della propria esistenza. Dire che tutti lo possono fare è mentire, è ingannare, illudere e aspettare che la vita disilluda senza pietà.

Mi piacerebbe vivere come un povero

con un sacco di soldi.
(Pablo Picasso)

 

2 commenti

  1. Esatto, a volte sembra che non siano l’ostacolo principale, quando spesso invece lo sono. Buon anno!

  2. “Per quanto belli possano sembrare, la maggior parte di questi consigli sono decisamente utopici, se non vi preoccupate di scrivere anche come si può, materialmente, seguirli.”

    Io sono una ‘fortunata’, nel senso che ho potuto viaggiare senza vincoli (non ho mai avuto figli e francamente la famiglia e’ da lasciare a vegetare dov’e’, in Italia!).
    Pero’…. Come te, continuo a chiedermi… e i soldi? Come fanno questi a viaggiare nel mondo senza i soldi?
    Io ho veramente viaggiato nel mondo ma 1) ho lavorato ovunque sia stata 2) sono partita coi soldi.
    Quindi almeno sulla parte dei soldi sono totalmente d’accordo!

    Buon Natale! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*