Vienna: tutti la vogliono, nessuno (o quasi) la sposa.

Ciao a tutti… e perdonate la latitanza, che si ripeterà, sappiatelo! Scrivere libri richiede tempo e dedizione, come lo richiede la lettura, necessaria se voglio crescere, perfezionando il mio stile. Il blog quindi, per forza di cose, passa in secondo piano. Ma torniamo a noi e all’argomento di questo articolo; Vienna.

Vivo qui da tre anni e con il trascorrere del tempo la mia tesi trova conferma: tutti la vogliono, quasi nessuno la  sposa. Cosa significa? Significa che, tranne qualche caso, la maggior parte delle persone che vengono a vivere in questa città dopo un po’ vanno via. Motivi? Sono tanti. Posso provare a elencarne qualcuno.

  1. Si sfavano come direbbe Pieraccioni, o si amminchiano come direbbe Montalbano. Insomma, si rompono le sacre sfere e vanno via, in cerca di luoghi più entusiasmanti.
  2. Erano qui con un contratto di lavoro che prevedeva già in origine una breve permanenza.
  3. Hanno pensato che, caro per caro, pochi soldi per pochi soldi, tanto valeva tornare in Italia.

Insomma, per un motivo o per un altro vanno via quasi tutti e io, che imperterrita rimango in città, continuo a versare lacrime, salutando sconsolata gli amici che partono. Quindi vi avviso, se avete scelto la capitale austriaca come prossima meta, valutate bene se il vostro  bisogno di rapporti umani supera il bisogno di soldi. In caso di risposta affermativa… avete capito, o no?

Alla prossima!

Roberta

Vienna: tutti la vogliono, nessuno (o quasi) la sposa.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *